Badia a Coltibuono

     
 
Ospiti camera #2
Ospiti camera #3
Ospiti camera #4

 
 

LA BIBLIOTECA DELLE PASSIONI

Badia a Coltibuono. Storia e memoria di una famiglia

La “Biblioteca delle Passioni” racconta la storia, o meglio, la passione di una famiglia. Il progetto di classificazione dei volumi della Biblioteca di Badia a Coltibuono è nato proprio dalla volontà di mantenere forte il legame fra passato e futuro attraverso la trasmissione da una generazione all'altra dei saperi, degli amori e delle emozioni delle famiglie Giuntini e Stucchi-Prinetti. Oltre 3000 volumi sono stati raccolti, conservati,catalogati negli anni.Ognuno di loro racconta qualcosa delle persone che li hanno cercati letti e conservati: il filo conduttore ed il criterio di catalogazione della Biblioteca sono basati proprio sulle “passioni” di Famiglia.

Sfogliando gli oltre 600 libri di ARTE, declinata in tutte le sue espressioni, dalla Pittura alla Scultura, alla Fotografia ed all ' Architettura, possiamo riscoprire le passioni di Maria Luisa Giuntini, grande frequentatrice di Artisti e Mostre in ogni angolo del mondo come evidenziano i Cataloghi d'arte e le opere autografe di numerosi e celebri autori.

Oltre all'arte, percorrendo gli scaffali storici della biblioteca, si scoprono le altre grandi passioni della famiglia e di Piero Stucchi Prinetti: la POLITICA, l'ATTUALITA', la GEOGRAFIA, che ci portano a visitare - attraverso gli oltre 100 volumi di National Geografic o Airone - persone, popoli, tradizioni, mondi vicini e lontani e ci lasciano ammirati davanti alla preziosissima collezione completa della rivista “Illustrazione Italiana” che dal 1835 al 1935 racconta la storia del nostro Paese.

LA CUCINA invece è il tema che caratterizza la passione di Donna Lorenza De' Medici che ha contribuito a costruire quello che ormai nel mondo è riconosciuto come il grande primato della cucina italiana e del saper fare cucina, scrivendo numerosi volumi in italiano ed in inglese. La collezione di questi volumi è ricchissima ( 242 volumi ) con testi provenienti da tutto il mondo.

LA STORIA DELL A FAMIGLIA e gli aspetti più intimi come il Diario manoscritto autografo di Giuseppe Giuntini o il suo piccolo libro stampa, del 1904,”VITA INTIMA A COLTIBUONO” descrivono un altro importante aspetto di Badia e delle persone che l'hanno fatta vivere nei secoli.

L'ARCHIVIO di Coltibuono,“luogo quasi segreto all'interno della Badia vallombrosana” conserva i testi più antichi e preziosi di questa collezione: antichi messali dei monaci, che qui risiedevano prima della soppressione napoleonica, antichi testi di Storia, Letteratura italiana e straniera, trattati di Filosofia, Arte e ancora saggi di Agronomia e sulla bachicoltura. Lettere e reliquie di pellegrinaggi, carte notarili e documenti diplomatici raccontano i legami politici e gli intrecci con i sovrani e governatori del tempo.

Le pagine di questi manoscritti sembrano raccontare più di quello che tramandano, grazie a quell'inimitabile aspetto che il tempo regala alle cose quando resistono negli anni.
 
 
 
Alias2k | realizzazione siti web, grafica, web design, internet, intranet, extranet, visual design