Lorenza de’ Medici

Laureata in lettere Lorenza de’ Medici ha iniziato la sua carriera come redattrice della rivista “Novità”, poi incorporata dal magazine internazionale “Vogue”, dove ha lavorato per dieci anni. Successivamente ha iniziato a scrivere una serie di libri per bambini, di cui il primo è stato “Giochiamo alla cucina”. Sono seguiti contratti con importanti editori quali Mondadori e Fratelli Fabbri per i quali ha sfornato una serie molto importante di raccolte di ricette.
Nel 1980 ha aperto la scuola di cucina di Badia a Coltibuono, inventando di fatto questo genere visto che non ne esistevano altre al mondo. Nelle fasi iniziali attirava frequentatori soprattutto dagli USA. Risale a quel periodo la produzione libraria internazionale; molte le pubblicazioni in lingua inglese, tedesca ecc…, a carattere culinario.
Nel 1990 è stata protagonista, per il canale televisivo statunitense pubblico P.B.S., di un serial , fra i primi del genere, di 14 puntate dal titolo “The de’ Medici Kitchen”. Il programma è stato trasmesso anche dalla televisione Australiana.
In quel periodo, il nome di Lorenza rientrava nella ristretta rosa dei cuochi più famosi del mondo.

I libri più conosciuti di Lorenza de’ Medici di Ottajano

Italy the Beautiful Cookbook (Knapp Press, September 1988)
The Renaissance of Italian cooking (Fawcett Columbine, 1989)
The Renaissance of Italian gardens (Fawcett Columbine, 1990)
The villa table (Pavilion, 1993)
Lorenza’s antipasti (C. Potter, 1998)
The de’ Medici kitchen (CollinsPublishers San Franciso, 1992)
Florentines (Random House, 1992)
La cucina dello zodiaco (Longanesi, 1974)
Lorenza’s pasta (Clarkson Potter, 1996)
The heritage of Italian cooking (Random House, 1990)
Il grande libro dei dolci (Mondadori)
My Tuscany (Duncan Baird, 2003)
Lorenza’s Italian seasons (Pavilion, 2003)

A questi si deve aggiungere una serie di 12 libri “I Jolly della Cucina” e due enciclopedie, “I Mille Menù”, edite dalla Fratelli Fabbri Editore.